The patriot. (Indiana, Pa.) 1914-1955, August 29, 1914, Il Patriota, Image 5

Below is the OCR text representation for this newspapers page. It is also available as plain text as well as XML.

    Published by THE PATRIOT PUBLISHING CO.
The Patriot PREZZO D'ABBONAMENTO
Un anno $2.00
Sei mesi $1.25
Una copia $0.05
ANNO I
n gran conflitto europeo infierisce e continua senza tregua
L'ITALIA PROSSIMA AD ENTRARE UN AZIONE
i tedeschi hanno occupato Bruxelles - Il Giappone contro la Germania - L'Austria contro il Giappone
Bruxelles occupata dai tedeschi
GHENT, 22. Bruxelles e" ora
occupata dalle forze tedesche, essen
dosi l'esercito belga ritirato senza col
po ferire.
Le prime truppe tedesche che en
trarono in Bruxelles furono tre reggi
menti di ulani. Grossi corpi di fan
teria "eguirono gli ulani. I cittadini,
obbedienti all'ordine del borgomastro
non opposero alcuni* resistenza. Le
autorità' municipali rimasero nella
citta' dopo che le truppe belghe ne
erano partite.
La guardia civica fu disarmata pri
ma che la cavalleria tedesca entrasse
in citta e le armi furono chiuse sotto
il sigillo della citta'.
I tedeschi che vi entrarono prima
si accamparono presso le porte, dove
parlamentarono col Borgomastro quin
di ufficiali tedeschi si recarono in au
tomobili al palazzo di citta' e distac
camenti di truppe cominciarono a
sparpagliarsi per le vie cittadine.
L'ufficio telegrafico e la stazione
ferroviaria sono stati chiusi. E' opi
nione generale che i tedeschi si limi
teranno solamente a passare attraverso
la citta' o vi faranno una breve sosta.
Il popolo italiano ostile all'Austria
ROMA, 22. Nei circoli politici
si parla di una specie di riprova,che
il governo, interprete sempre del pen
siero della Nazione, si sarebbe fatto
scrupolo di avere sul sentimento po
polare in questo frangente, quasi un
referendum.
L'on. Calandra, Presidente-dei Con
siglio avrebbe recentemente mandato
a tutti i G9 prefetti del Regno una
circolare segreta, richiedente di rap
portare esattamente l'opinione degli
abitanti delle loro rispettive provincie
sull'attitudine che dovrebbe seguire
l'ltalia nel presente conilitto europeo.
Le risposte sarebbero pervenute al
governo e tutte all'unisono esprime
rebbero il concorde sentimento ostile
all'Austria del popolo italiano, il quale
sarebbe recisamente contrario ad una
azione dell'ltalia a fianco dell'Austria-
Ungheria e della Germania.
Mobilitazione generale in Italia
ROMA (via Azorre), 22. Circo
lano voci molto gravi di cui pqro'
manca la conferma ufficiale. Una di
queste voci afferma che il gabinetto
nella sua riunione di qitesta sera si e'
occupato della mobilitazione generale
delle forze italiane.
Altre voci assicurano che il governo
pensa a richiamare un generale dalla
Libia per affidargli un altissimo co
mando.
La flotta italiana a Venezia
ROMA (via Azorre) 22. Corre
voce che l'intera flotta italiana si vada
concentrando nelle acque di Venezia.
Si ignora il motivo della concentra
zione.
II Giappone apre le ostilità'
contro I tedeschi
TOKIO, 23. Il Giappone ha oggi
iniziato le ostilità' contro la Germania
attaccando il porto di Kiao-chow.
11 vice-ammiraglio Kamimura e' al
comando della flotta attaccante e del
corpo di spedizione che attaccherà'
Kiao-chow dalla parte di terra.
Il Conte Okuma ha promesso di
rendere pubblica la corrispondenza
scambiata fra il Gabinetto di Londra
e quello di Tokio per dimostrare che
il Giappone ha agito per aiutare l'ln
ghilterra e d'accordo con essa.
IL GIORNALE SI PUBBLICA OGNI SABATO
Il Duca degli Abruzzi
al comando supremo della flotta
ROMA ('via Azorre) 23. Con de
creto reale in data di ieri il Vice-Am
miraglio Amero d'Aste Stella,coman
dante della l.a divisione della flotta,
e' nominato presidente del Consiglio
Superiore di Marina. -Lo stesso de
creto nomina il Vice-Ammiraglio Luigi
di Savoia Duca degli Abruzzi coman
dante delle squadre navali riunite.
Sanguinosa battaglia
fra tedeschi e alleati
LONDRA, 23. Dopo quasi tre
settimane di preparativi febbrili, la
battaglia gigantesca e' cominciata.
Lo scopo dei tedeschi a giudi
carlo dai loro movimenti e' quello
di prendere di fianco le forze alleate,
nel Belgio, cosi' come lo scopo dei
francesi e' quello di prendere di fianco
i tedeschi in Alsazia.
Dal punto di vista degli alleati, il
fatto più' importante, tra gli avveni
menti svoltisi sabato, sarebbe la bat
taglia che comincio' fin dal mattino
sulla linea di combattimento tra Na
mur e Charleroi.
Il conflitto, pero', questo e' certo,
e' avvenuto su di un terreno scelto
dagli alleati.
I tedeschi, dal canto loro, annettono
moltissima importanza al fatto che le
loro truppe, le quali al comando del
l'erede al trono di Baviera hanno com
battuto tra Metz ed i Vosgi, hanno
preso diecimila prigionieri e cinquanta
cannoni ai francesi.
Contemporaneamente un comuni
cato ufficiale pubblicato dall'Ufficio
stampa del Ministero della guerra a
Londra, mentre afferma che fino ad
ora non vV stata ancora alcuna bat
taglia importonte, ammonisce il pub
blico, dichiarando che oramai l'otti
mismo deve cessare.
E infine le notizie provenienti dalle
frontiere austro-serbe recano che i
serbi hanno sconfitto gli austriaci sulla
Drina, la qual cosa, dagli esperti mi
litari, e' considerata più' che proba
bile, in considerazione del fatto che
l'esercito serbo, per quanto poco nu
meroso, e' ritenuto valorosissimo e
bene agguerrito
Dimostrazione contro l'Austria
ROMA (via Azorre), 24. leri
sera una forte colonna di dimostranti
si porto' davanti alla sede dell'amba
sciata d'Austria e vi fece uua Mimo
strazione ostile gridando continua
mente ''Abbasso l'Austria,,! Inter
venne la forza pubblica che riusci' a
stento a disperdere i dimostranti. Co
storo pero' ritornarono poco dopo e
incominciarono una sassaiuola contro
i vetri dell'ambasciata.
La forza pubblica, accresciuta di
numero, questa volta caricava i di
mostranti disperdendoli con gran fa
tica e traendone alcuni in arresto.
Mobllitazioue austriaca nel Tiralo
ROMA, 22. Il '-Secolo di Mi
lano stampa che malgrado le smentite
del governo austro-ungarico, truppe
austriache vengono ammassa 4 "* V 1"
frontirra italiana.
L'ammassamento da principio fu
circondato da una certa riservatezza,
ma nelle ultime 48 ore, in seguito ad
ordini da Vienna, esso vien fatto pre
cipitosamente.
Gli effetti sono visibilissimi nel
Trentino dove v'e' un incessante mo
vimento di truppe.
II giornale aggiunge che ad Inns
bruck (Tirolo) già' si trovano 8(\t)00
soldati.
IL PA TRIOTA
SETTIMANALE IINDIREINDEINTE BIEIINGUE
Gli avvenimenti pici® importanti delle settimana
INDIANA, PA. SABATI 29 AGOSTO 1914
Vittoria montenegrina
ROMA (via Azorre), 24. —Un co
municato ufficiale venuto da Cettigne
da i particolari della grande vittoria
riportata dai montenegrini sugli au
striaci a Crahovo (confine dell Erze
govina).
Dopo due giorni di battaglia - dice
il comunicato - svoltasi con successi
e rovesci per le due parti e con presa
e ripresa delle posizioni alla frontiera
dell' Erzegovina, oggi i montenegrini
O " Po c
hanno vinta finalmente la battaglia,
grazie soprattutto ad una magnifica
carica alla bai netta.
La carica e risultata una vera car
neficina per gli austriaci che si sono
ritirati in disordine lasciando sul ter
reno dieci mitragliatrici, 300 morti,
1050 feriti ed una dozzina di obici,
fili austriaci fatti prigionieri sono 158.
Fra essi si trovano: un generale, che
e" anche ferito, due colonnelli e 36
ufficiali.
Il comunicato aggiunge che la vit
toria e' costata ai montenegrini forti
perdite, eguali forse a quelle degli
austriaci;
I montenegrini continuano ad in
seguire il nemico.
I forti di Namur espugnali
LONDRA, 25. Dopo tre giorni
d'un furioso duello di artiglieria 5
forti di Namur sono stati espugnati
dai tedeschi.
II bombardamento degli altri quat
tro forti continua.
La notizia della parziale caduta di
Namur, ritenuta piazza forte impren
dibile, ha destato nelle sfere ufficiali
una impressione profonda.
Respinti sulla loro seconda linea, i
francesi e gli inglesi si tengono oggi
strettamente sulla difensiva.
A rinnovare gli attacchi i tedeschi
hanno spinto in prima linea forze po
derose di truppe fresche, per conce
dere il riposo necessario ai reggimenti
che combatterono ieri.
Gli alleati, trinceratisi nelle nuove
posizioni oppongono una resistenza
disperata.
Il bombardamento dei forti di Na
mur durava senza cessa, giorno e
notte, da venerdi'.
Migliaia di belgi uccisi
AJA, 25. I profughi belgi a mi
gliaia cercano rifugio in Olanda.
Si afferma che i belgi periti, du
rante le ultime tre settimane di bat
taglia, ammontino a cinquantamila.
In quanto ai morti, la prima lista
pubblicata contiene duemila nomi.
Un calcolo approssimativo fa ascen
dere gli uccisi a sedicimila.
Vittoria dei rossi
PARIGI, 25. Un dispaccio pro
veniente daPietroburgo comunica che
le truppe russe, proseguendo nella
ioro avanzata vittoriosa in Galicia si
sono impadroniti di varie posizioni al
sud di Tarnopol, mettendo in fuga
una divisione di cavalleria austriaca.
I russi inoltre hanno preso due bat-
di artiglieria ed hanno fatto 200
prigionieri.
Gli austriaci sconfitti dai serbi
NISH, SERBIA. 25. Giungono
notizie che quattro reggimenti au
striaci, il ventunesimo, l'undicesimo,
il dodicesimo ed il ventottesimo, sono
stati disfatti e sbaragliati dai serbi.
II comandante del ventottesimo sa
rebbe stato fatto prigioniero e quello
del ventunesimo sarebbe stato ucciso.
PIETROBURGO, 26. E' stato
annunziato ufficialmente che le truppe
tedesche hanno evacuato la Prussia
orientale ritirandosi su Koenigsberg,
mentre le truppe austriache si sono
ritirate verso la Galizia centrale.
L'esercito russo operante da Vilna
si prepara ad investire la piazza forte
tedesca di Koenigsberg, e si crede
c* e* %
che un altro grande esercito russo,
operante da Varsavia, vada ad inve
stire la piazza forte di Posen, che
dista 148 miglia da Berlino. L'eser
cito di V arsavia si unirà' più' tardi
alle forze operanti ora contro gli au
striaci nella Galizia.
Lo Stato Maggiore generale russo
annunzia che da domenica e' conti
nuata senza interruzione l'invasione
russa della Prussia e della Galizia e
che il 20. corpo d'armata tedesco si
e' ritirato precipitosamente lasciando
sul campo parecchi cannoni da cam
pagna, munizioni e prigionieri.
L'Austria
dichiara guerra al Giappone
LONDRA, 26. Un dispaccio da
Vienna all'Agenzia Reuter dice che
e' stato ufficialmente annunciato che
martedì scorso il governo austriaco
consegno' i passaporti all'ami>ascia
tore giapponese e richiamo* il suo
ambasciatore da Tokio.
Il corrispondente romano del la "Ex
change Telegraph Company,, diceche
il governo austriaco ha ordinato al
l'incrociatore "Kaiser in Elizabeth,,
di unirsi alla squadra tedesca e difen
dere Kiao-Chau.
In seguito a questo ordine il go
verna austriaco si aspettava una di
chiarazione di guerra dal Giappone.
Come e' noto si era annunciato che
l'incrociatore "Kaiserin Elizabeth,
che si trovava nelle acque della Cina,
aveva avuto ordine di disarmare e di
mandare l'equipaggio a Shangai.
Questo annunzio aveva fatto rite
nere ehe l'Austria non avrebbe preso
parte al confitto de. 1 estremo oriente,
e che Tokio aveva accettato questo
disarmo come un atto di amicizia del
l'Austria.
Spiegazioni austriache all'ltalia
LONDRA, 27. Da Roma tele
grafano alla Exchange Telegraph Co. :
Secondo notizie da Vienna, il gene
rale Conrad Hoetzendorff, capo dello
stato maggior generale dell'esercito
austriaco, ha inviato ii seguente mes
saggio al Governo Italiano: "Le no
tizie pubblicate in Italia che l'Austria
I ngheria ha intenzioni aggressive
contro l'ltalia per vendicarsi della
sua mancata partecipazione nella guer
ra sono assolutamente prive di fonda
mento e debbono stigmatizzarsi come
tentativi malvagi di terzi,,.
I francesi respingono i tedeschi
LONDRA, 27. Le truppe fran
cesi hanno oggi attaccato energica
mente i tedeschi presso Ltt nevi! le, ehe
fu occupata lunedi' dalle trupjve del
Kaiser.
Le truppe anglo-francesi hanno an
che attaccato le linee tedesche presso
Mauberge.
Le truppe tedesche sono state scac
ciate da importanti posizioni strate
giche.
La Germania ha oggi annesso il
Belgio come una provincia tedesca,
nominando il maresciallo Von der
Goltz governatore militare.
I tedeschi sono battuti dai russi
Parigi si prepara
per OD lungo assedio
PARIGI, 27. Oggi la capitale
della Francia e' occupata ad affrettare
i preparativi per sostenere, un lungo
assedio. II Generale (1 alieni ha preso
il comando delle truppe della guarni
gione e dei forti.
Le autorità dicono che i prepara
tivi che si fanno ora sono soltanto
necessarie misure di precauzione, ma
ciò non e' bastato, a calmare le paure
che sono state specialmente avvalo
rate dalla formazione di un nuovo ga
binetto. Si aspetta che fra 24 ore il
servizio dei treni passeggieri sia so
speso per far largo ai treni merci por
tauti i viveri nella capitale, treni ohe
si stanno preparando nei distretti di
campagna.
CORTESIE GIORNALISTICHE
Caldi ringraziamenti rivolgiamo al
periodico settimanale 'La .Stella del
Texas,, per le belle e lusinghiere pa
role rivolte al "Patriota,, e al nostro
manager Francesco Biamonte, e per
1 augurio fattoci di lunga e prospera
vita.
• *
Anche "L'Amico dell'Operaio,, ha
avuto p af il nostro giornale parole di
viva ammirazione: ne lo ringraziamo
sentitamente.
Non verremo mai meno al program
ma che ci siamo imposti e combatte
remo sempre accio' il nome italiano
risuoni alto e rispettato.
Nel Messico
Un'altra ribellione?
VERA CRUZ, 24. La pacifica
soluzione della crisi che da alcuni
anni travaglia il Messico, appare oggi
più* remota che mai.
Il generale Carranza. primo capo
dei costituzionalisti, si e' insediato
come presidente provvisorio al Pa
lazzo Nazionale in citta' di Messico,
ma si ritiene che il suo governo non
durerà' molto tempo. Già' la bandiera
della rivolta e' stata innalzata in pa
recchi luoghi e quelli che conoscono
tiene il paese prevedono che il nuovo
regime e destinato a cadere, anche
se il Governo di Washington lo ap
poggiera'.
Tutti i dispacci spediti da Citta' di
Messico vengono soggetti ad una ri
gorosa censura e non e' permesso tra
smettere il nome di Villa. Ciò' signi
gnifica che la notizia di un acccordo
fra il Presidente provvisorio ed il ge
nerale che ha battuto le truppe di
Huerta e' priva di qualsiasi fonda
mento.
Il nostro giornale
si vende ogni sabato, nella
citta* d'lndiana, Pa., presso
la cartoleria ed agenzia gior
nalistica di Huey&Moorhead,
in Philadelphia st. (di fronte
alla stazione dei carri).
CERCASI
ragazzo robusto per tipografia.
Rivolgersi o scrivere a F. Bia
monte, Marshall Bldg., In
diana, Pa.
RARA OCCASIONE
Casa con tutte le comodità' vicino
alia stazione della B. R. & p. nel
centro della citta vicinissima alla
nuova fattoria di Macearonied a quel
la di gomme per automobili, si vende
causa trasloco.
Attualmente ai incassa un'ottima
rendita.
Rivolgersi o scrivere a A. Bianco,
Homer City, Pa
I MANOSCRITTI NON SI RESTITUISCONO
DIREZIONE e AMMINISTRAZIONE
Marshall Bitte. - Stanza N. 12
INDIANA. PA.
Local-Phonc 250 Z
IL MODERNO NERONE
In un notevole articolo.apparso so
pra un giornale francese. Clomeuceau
trattando della guerra europea, esce
a parlare dell'lmperatore Guglielmo
di Germania e dopo averlo paragonato
ad un nuovo Nerone si esprime in
questi termini:
"Per venticinque anni scrive
Clemenceau ha fatto vivere l'Eu
ropa sotto un terribile incubo.
'•Egli si e' dilettato a tenerla in
uno stato ili peiqietua ansietà con le
sue spavalderie a base di polvere a
sciutta e di spada affilata. Cinque mi
nacce di guerra sono state lanciate
contro di noi dal 1875. Alla sesta
pero egli si trova preso nella trap
pola clic aveva preparato per noi. Egli
minaccio' l'lnghilterra la quale era
più' che pacifica nella sua attitudine
verso di lui. Per quarant anni, grazie
a lui, il Continente dovette gettarsi
in una vertiginosa gara di armamenti,
asseccando le sorgenti dello sviluppo
economico ed esponendo le nostre fi
nanze a crisi che rifuggiamo dal di
scutere. Bisogna finirla con questo co
ronato commediante—poeta musico
nocchiero guerriero predicatore, que
sto commentatore assorto nel conci
liare Hanmurabi con la Bibbia, che
da la sua opinione su qualunque pro
blema di filosofia, parlando di tutto
senza dir nulla. Egli e' un altro Ne
rone, ma Roma in fiamme non gli ba
sterebbe: egli vuole la distruzione del
l'universo,,.
Ben si esprime Clemeneean. para
gonando Guglielmo di Germania ad
moderno Nerone.
Guglielmo di Germania e il SUQ de
gno complice-alleato Francesco Giu
seppe d'Austria, d'accordo,senza sen
tire il parere e il consiglio dell'ltalia,
hanno provocato questa terribile guer
ra europea, che da tutte le altre na
zioni era stata sempre scongiurata.
Essi hanno agito di propria iniziativa
contando sull'aiuto dell'ltalia a guerra
già' inoltrata; ma hanno fatto male i
loro calcoli, poiché' l'ltalia non si •'
fatta, non si fa e non si fara' mai loro
complice: se occorrerà' il popolo ita
liano sapra'prendere le armi in pugno
ma per rivolgerle contro i tedeschi.
Prima con l'offerta del Congo belga,
poi con le minaccie, la Germania ha
cercato il nostro aiuto, ma sempre
inutilmente. L'ltalia non si rende e
non ha paura: se lo segni pure adito,
il degno Guglielmo, il nostro rifiuto;
a noi nona importa: sapremo difen
derci se assaliti, sapremo assalire se
provocati ; ma non sara mai detto che
l'ultimo italiano abbia versato il suo
sangue per combattere a fianco del
tedesco.
L'antico Nerone che si dilettava
a vedere Roma in fiamme, lo fa-
ceva, cosi', per appagare i suoi istinti
malvagi, per gustare un grandioso
spettacolo dall alto di una torre. K
il moderno Nerone, pur di vedere ap
pagata la sua sete insaziabile di do
minio, non si cura se centinaia di mi
gliaia di vite vengono mietute dalla
falce della morte, e se tante madri
piangono i figli, i figli il padre, le
spose i mariti.
Guglielmo di Germania vorrebbe
essere più' grande di Napoleone, vor
rebbe comandare su tutto l'universo.
, Ma i tempi sono cambiati, massa
cratore di popoli, e tu non riuscirai
mai a veder effettuati i tuoi iniqui di
segni. Tutto il mondo vi si opporrà'.
I tuoi soldati vanno imbrattando le
mura delle citta' conquistate scriven
do sopra di esse: 4 Guglielmo I, Im
peratore d'Europa,, ; ma essi non ve
dono e non sanno quel che scrivono,
poiché la loro vista e' offuscata dal
sangue e le loro mani ne sono imbrat
tate, e come tanti forsennati segui
tano ad andare avanti nel tuo nome,
e non si accorgono che seminano la
strada dei loro cadaveri.
Questa guerra rimarra' scritta a let
tere rosse nella storia. E il sangue che
corre a fiumi, bagnando le valli e i piani
d Europa, questo sangue, dovrà' rica
dere su colni che volle la immane car
neficina. Solamente quando gli sara'
arrivato alla gola e vedrà' il pericolo
di affogarvisi entro, solamente allora,
forse, dira' basta; ma allora sara'
troppo tardi. B c
No. 4